Ultratifosi:malcantonese avevi ragione ... meglio Morotti !

Andare in basso

Ultratifosi:malcantonese avevi ragione ... meglio Morotti !

Messaggio  Agno il Mar 11 Dic 2007 - 10:53

Lugano, viaggio nel nulla assoluto targato Pastorello
Progetto fantomatico, proprietario fasullo, vivaio indebolito, futuro incerto

COSA NON VA
 Non si può andare avanti per mesi a sostenere che il proprietario del­la società è Giambattista Pastorello, quando in realtà costui rappre­senta semplicemente il vero padrone, cioè Enrico Preziosi. L’uomo dei giocattoli, invischiato nello scandalo del calcio-scommesse in Italia, non era un nome «spendibile» sulla piazza?
 Tutti incantanti dal «progetto». Quale fosse, al di là di generiche e fantasiose dichiarazioni di voler ripotare il Lugano in Super League e addirittura in Champions League, non è mai stato detto. Un progetto per risultare credibile non può essere una semplice enunciazione e gli obiettivi perseguiti devono essere supportati da strategie e piani di finanziamento che nel caso del Lugano erano e sono una nebulosa.
 Chi lavora nel settore giovanile si è mosso con infinite difficoltà e il rendimento della squadra U21 ne ha sofferto. Mancanza di pianifica­zione, rapporti poco chiari tra la squadra di Challenge e quella di 2.
élite sono all’origine di prestazioni negative e demotivazione.
 L’ipotesi che la società possa essere venduta a pochi mesi dal suo ac­quisto è la testimonianza che non esiste nessun progetto, nessun obiettivo e nessuna pianificazione degni di questo nome.

UN TEATRINO DA ORATORIO
TARCISIO BULLO
Un progetto che nessuno ha mai visto ed è una sca­tola vuota, un proprieta­rio diverso da quello che ci han­no fatto credere per mesi e me­si, una situazione tecnica disa­strata che, a dispetto dei robo­anti proclami che volevano subi­to la Super League e addirittura fra pochi anni la Champions, senza vigorose correzioni di rot­ta potrebbe portare la squadra in Prima lega al termine di que­sta stagione.
Se non siamo ai tempi degli in­cubi belardelliani poco ci man­ca, ma stavolta la situazione è ancora più grave, perché non si può far finta di non sapere che la nuova gestione dell’ AC Luga­no si è insediata con il benesta­re delle autorità cittadine e a dispetto di un’altra cordata che offriva certamente maggiori ga­ranzie. Autorità che addirittu­ra sapevano - o dovevano sape­re visto che per tutti era un se­greto di Pulcinella - che Giam­battista Pastorello non era il ve­ro proprietario della società, ac­quisita invece coi capitali di En­rico Preziosi. Francamente, non è una bella storia.
Il teatrino oratoriale è andato avanti per mesi, con la complici­tà di qualche giornalista di cor­te e la copertura offerta dal pa­lazzo, che ora per bocca del suo capodicastero sport -visto l’altra sera alla Domenica sportiva del­la TSI - esprime stupore.
Ma il Municipio, con tanto di te­lecamere, microfoni, macchine fotografiche e giornalisti pre­senti ad immortalare l’evento, non ha forse incontrato Pasto­rello e i suoi seguaci per cono­scere i contenuti del progetto? Cosa hanno chiesto? Cosa han­no visto?
Noi non sappiamo perché Pre­ziosi avrebbe deciso di incontra­re possibili acquirenti per ven­dere la società pochi mesi dopo che l’ha comprata. Nè se è vero che gli stipendi non arrivano. Evidentemente però, se l’uomo dei giocattoli ha davvero deciso di sbarazzarsi dell’ultima con­quista, significa che così com’è l’ AC Lugano inghiotte più risor­se di quelle p reventivate e non offre molte prospettive a chi l’­ha comprato, nonostante i so­stanziosi aiuti dell’ente pubbli­co e delle aziende che controlla. Il tutto alla faccia del... progetto. Visto quel che è successo in que­sti mesi, bisogna solo coltivare una speranza:che davvero la so­cietà cambi di proprietà al più presto e, soprattutto, che dalla padella non finisca nella brace, passando da Preziosi a Pastorel­lo e ai suoi seguaci. Il loro cre­dito è finito:tolgano il disturbo, per favore.

Agno
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum